tutti i miei peccati

Tutti i miei peccati

Categoria:  Articolo

1 Marzo 2010

Superbia

Sono superbo per gli occhi che ho: sono superbo perché vedo dentro di me e talvolta dentro gli altri e non ho timore di guardarvi a fondo. Sono superbo perché so di prendermi le mie responsabilità per ciò che sono: non devo nascondermi dietro la modestia.

Avarizia

Sono avaro delle mie paure, sono avaro dei miei dolori. Posso regalarne talvolta, ma è solo per vederli più a fuoco nello specchio degli occhi altrui. La mia avarizia è assoluta, completa, e rigogliosa.

Lussuria

Tutto è lussuria per me: godo del piacere, del dolore, persino dell’indifferenza. Godo della paura, della dipendenza, della dannazione e dell’evoluzione, della bellezza e dell’orrore. Il mio piacere è fisico, anche quando è solo un pensiero. Abuso del mio corpo per trarne sensazioni che divoro.

Ira

Io odio senza ritegno: talvolta disciplino la mia rabbia perché avveleni con dolce prudenza, perché avveleni più a fondo e in modo più irreparabile. Godo della mia rabbia: è un frustino che posso usare per spingermi avanti quando lo desidero, trattenere quando voglio avvicinarmi, esplodere quando scelgo che sia tempo di fiamme.

Gola

Non c’è gusto che non abbia assaggiato. Divoro me stesso quanto divoro il mondo, con ingordigia e senza freni. Mi ingozzo di cose deliziose, di veleni e di ciò che più mi ripugna quando lo desidero. Se e quando ho scelto l’ascetismo dalla gola, è stato per gustare anche la privazione. Ed è tutto per celebrare me stesso.

Invidia

Invidio con fatica. Ma capita, perché anche invidiare ha un sapore tutto suo e non mi faccio mancare niente. Invidio chi è felice e chi è infelice, quando lo sono ed io no.

Accidia

Scegliere il nulla, lasciare che il mondo rotoli e che le cose avvengano, stare a guardarle con divertita indifferenza. Sprecare il mio tempo e le mie forze per non fare assolutamente nulla: c’è delizia più prelibata?


Articolo originale pubblicato su Facebook nel marzo 2010

Stefano Re
condividi sui social

Libri di Stefano Re:

» Isole  |  Libro  | 07/05/15

Ho vissuto ogni genere di minuto. Minuti che corrono, minuti infiniti: me li sono lasciati dietro. Ho perso il senso del tempo, o forse lui ha perso me. Non so che ore siano, che giorno sia. So che è notte perché fuori dai vetri la nebbia è illuminata dai lampioni, tutto qui. Mi basta. Non mi ser...

» Identità Zero  |  Libro  | 06/05/15

Mindfucking3, Identità Zero è un saggio di Stefano Re. Per chi ha già analizzato nel libro Mindfucking, come fottere la mente, le tecniche più efficaci e le dinamiche più comuni con cui si creano, modificano e gestiscono la percezione di Realtà e Identità, è venuto il momento di passare oltr...

» Mindfucking  |  Libro  | 06/05/15

Mindfucking è un saggio di Stefano Re. Negli ambienti di lavoro o nei sentimenti, in famiglia o tra amici, al bar come a scuola, c'è sempre chi sta agendo per manipolare la nostra mente. Esistono vere e proprie strategie studiate per ottenere questi risultati, strategie applicate dai più vari sog...

FemDom, preludio all'estinzione del maschio è un saggio di Stefano Re. Una spietata, arrogante e dichiaratamente semplicistica ma tuttavia originale rilettura della storia del genere umano in tutte le sue sfaccettature travestita da saggio di psicologia / biologia / sessualità (che sessuologia fa ...


Vai al Blog  Vai


25 Maggio 2024

L’Immunità di Gregge o Herd Immunity, caposaldo e principale motivazione delle politiche di obbligo vaccinale ormai da diversi anni, è una teoria mai dimostrata, che non ha mai funzionato nonostante i numerosi tentativi di applicazione.

26 Aprile 2024

Chi ha resistito alle prevaricazioni assurde imposte dai governi in questi anni, oggi può coltivare il potere accumulato. Definendo se stesso. Ricordando a se stesso che è quello che decide di essere, e che nessun altro può deciderlo.

8 Settembre 2023

Offese dirette per la nostra storia di specie, la nostra volontà individuale e per le nostre vetture, nel loro piccolo, i dossi stradali artificiali sono un segno inequivocabile di come questa civiltà sia giunta al proprio capolinea.


» Tutti i post del blog