95 PER NIENTE – il video

Categoria:  Video

16 Maggio 2020

Per capire come siamo arrivati a temere chi porta a spasso il cane pensando che possa minacciare la salute pubblica, occorre capire come ci abbiano prima convinti a temere che un bambino sano potesse minacciare la salute pubblica.

Un percorso di modificazione percettiva durato anni, che fa leva sulla paura del morbo, sulla necessità di sentirsi rassicurati, sul crollo della “protezione magica” fornita dalle religioni.

Si chiama “95perniente – tutte le balle che vi hanno raccontato sulla questione vaccinale” ed è la conferenza che ho tenuto in alcune città e stavo continuando a tenere prima che l’arrivo di questa “emergenza” lo vietasse per legge. In essa sottopongo all’attenzione una serie di affermazioni pubbliche, da parte di funzionari della politica, della sanità o del mondo dell’informazione mettendole a confronto con dati ufficiali e studi scientifici. Vi faccio vedere, passo per passo, come vi hanno convinto.

Visto che dal vivo non ce lo permettono, SalusBellatrix mi ha proposto di tenerla online. Ecco il video integrale della conferenza, tenutasi mercoledì 13 maggio, alle 20.30.


In seguito all’interesse suscitato da questa conferenza, SalusBellatrix mi ha chiesto di tenere una versione aggiornata di un mio seminario sul tema “Metacomunicazione e potere”, in cui analizzo i processi tramite cui la comunicazione modifica le percezioni di massa di realtà e di identità.

È previsto online per sabato 23 maggio. Per prenotazioni/informazioni potete contattare il numero 3292712823. Ecco uno schema sintetico della parte in cui approfondirò il processo di modifica percettiva in atto ora, nel contesto di questa “pandemia”.

condividi sui social

Vai al Blog  Vai


11 Gennaio 2021

Quando sono violati dei diritti fondamentali, la questione non riguarda mai soltanto gli altri: se un diritto scompare, scompare per tutti, non solo per quelli là. Scompare anche per noi.

Qualcuno sta decidendo cosa potete esprimere socialmente. La censura sui social network non viola soltanto diritti garantiti dalla Costituzione, assegna ai privati arbitrio assoluto sui nostri pensieri.

24 Dicembre 2020

Voi che ponete in modo serialmente nauseante la domanda: “ma tu sei laureato in medicina / immunologia / virologia / qualsiasi scienziologia?” Datevi pace: ripetere questa domanda non vi fa apparire arguti, vi fa apparire degli ebeti.


» Tutti i post del blog