manifesto genti libere

Manifesto Genti Libere

Categoria:  Articolo

16 Dicembre 2020

Noi, esseri umani nati liberi e indipendenti, pur scegliendo liberamente di associarci in gruppi e società umane secondo regole comuni e condivise, rivendichiamo qui in modo chiaro e perentorio come inalienabili i seguenti diritti:

Alla libertà della nostra mente

Che si manifesta nel diritto inalienabile di formulare ed esprimere pensieri autonomi, critici e indipendenti, liberi dalle pressioni di apparati che squalificano, oscurano e censurano ogni dissenso.

I media devono essere al nostro servizio, darci occasione di formulare ed esprimere i nostri pensieri, non pretendere di imporci una idea di società, di giustizia, di etica – un’idea di mondo decisa da altri.

Alla sovranità sul corpo in cui viviamo

Che si manifesta nel decidere come utilizzare il proprio corpo, come nutrirlo, come gestirlo, a quali trattamenti sanitari sottoporlo, liberi dalla minaccia di imposizioni, sanzioni e ricatti.

Enti e organizzazioni pubbliche e private in ambito di salute, educazione, alimentazione e stili di vita devono offrirci possibilità di approfondimento e di scelta, non togliercele.

Alla priorità educativa sui propri figli

Che si manifesta nella preminenza delle decisioni dei genitori in tema di educazione, salute e stili di vita dei propri figli rispetto ad enti e organizzazioni esterne alla famiglia.

La società deve fornire supporto e possibilità alla famiglia nella crescita ed educazione dei figli, non sostituirsi alla famiglia sottraendo responsabilità e autonomia di scelta.

Alla sovranità sulla nostra moneta

Che si manifesta nello scambiare beni e servizi usando una moneta pubblica, pagabile al portatore e priva di interessi, liberi dal giogo di una economia fondata su un perverso meccanismo di debito inestinguibile.

L’economia esiste per migliorare le nostre vite, non sono le nostre vite a esistere per far funzionare l’economia. Il sistema economico deve essere al nostro servizio, non noi al suo.

Alla sovranità sulla nostra politica

Che si manifesta nella possibilità di scegliere gli individui cui dare mandato di rappresentanza politica e di definire i contenuti ed i limiti entro cui tale mandato ha valore.

La politica esiste per gestire e organizzare le nostre comunità, non siamo noi ad esistere per farle funzionare. Il sistema politico e istituzionale deve essere al nostro servizio, non noi al suo.

Niente e nessuno può né potrà mai toglierci questi diritti che qui rivendichiamo. Nessun tipo di emergenza o di contingenza può essere pretesto per sospenderli o ridurli perché essi sono nostri dalla nascita alla morte.

Liberi siamo nati, liberi scegliamo di vivere, liberi moriremo.

#GentiLibere

Stefano Re – 14 dicembre 2020

Stefano Re
condividi sui social

Libri di Stefano Re:

» Isole  |  Libro  | 07/05/15

Ho vissuto ogni genere di minuto. Minuti che corrono, minuti infiniti: me li sono lasciati dietro. Ho perso il senso del tempo, o forse lui ha perso me. Non so che ore siano, che giorno sia. So che è notte perché fuori dai vetri la nebbia è illuminata dai lampioni, tutto qui. Mi basta. Non mi ser...

» Identità Zero  |  Libro  | 06/05/15

Mindfucking3, Identità Zero è un saggio di Stefano Re. Per chi ha già analizzato nel libro Mindfucking, come fottere la mente, le tecniche più efficaci e le dinamiche più comuni con cui si creano, modificano e gestiscono la percezione di Realtà e Identità, è venuto il momento di passare oltr...

» Mindfucking  |  Libro  | 06/05/15

Mindfucking è un saggio di Stefano Re. Negli ambienti di lavoro o nei sentimenti, in famiglia o tra amici, al bar come a scuola, c'è sempre chi sta agendo per manipolare la nostra mente. Esistono vere e proprie strategie studiate per ottenere questi risultati, strategie applicate dai più vari sog...

FemDom, preludio all'estinzione del maschio è un saggio di Stefano Re. Una spietata, arrogante e dichiaratamente semplicistica ma tuttavia originale rilettura della storia del genere umano in tutte le sue sfaccettature travestita da saggio di psicologia / biologia / sessualità (che sessuologia fa ...


Vai al Blog  Vai


Sappiamo cosa state facendo e perché lo state facendo, ma non vi aderiamo. Smettete di forzarci e di trattenerci, o saremo costretti a combattere. È nel vostro interesse: tenetevi il gregge e lasciateci andare.

6 Aprile 2021

Una parte della popolazione disconosce queste restrizioni, queste misure e queste decisioni. Non siamo bambini né criminali, siamo adulti responsabili e consapevoli, ed eserciteremo il nostro diritto a resistere.

28 Marzo 2021

Una nuova concezione di salute senza obblighi, una nuova economia senza debito, una nuova scuola che torni al contatto umano: siamo al bivio per superare una società ormai troppo malata, per crearne una nuova, dalle fondamenta.


» Tutti i post del blog