Greta, che paura!

Greta, che paura!

Categoria:  Articolo

19 Marzo 2019

Dice che la vera minaccia per i potenti è Greta, la biondina, mica i gilet gialli. Difatti i potenti son così spaventati che la invitano ovunque, le stringono la mano, ci fanno fotografie assieme, la citano, la lodano, la fanno campeggiare su tutte le prime pagine dei loro giornali, lasciano che i cantori ufficiali le dedichino panegirici e insomma mettono un enorme faro su di lei e tutto quel che fa o dice.

Invece ai gilet gialli, che ovviamente non gli fanno alcuna paura, sospendono i diritti costituzionali; inventano leggi che vietano le proteste; schierano poliziotti in assetto da guerra a sparare in faccia con idranti e proiettili di gomma; li soffocano con fumogeni e lacrimogeni; li manganellano a morte; gli fan mutilare mani e occhi e altri pezzi assortiti; fracassano regolarmente i cellulari di chi riprende le violenze della polizia; massacrano di botte persino i medici della croce rossa che intervengono per curare i feriti – con tutti i media in fila per uno come paperelle a strepitare “quanto son cattivi questi tremendi gilet gialli”. Insomma, il classico trattamento che da sempre un potente riserva a chi non gli fa nessuna paura, anzi, proprio non gliene fotte niente.

Mica come Greta.
Quella li terrorizza proprio.

Stefano Re
condividi sui social

Vai al Blog  Vai


21 Febbraio 2020
Non state mai giudicando davvero gli altri, state sempre giudicando voi stessi. Quel che vediamo fuori di noi lo stiamo comunque vedendo noi, attraverso non solo i nostri occhi ma soprattutto la nostra mente, i nostri filtri percettivi, le nostre pr...
6 Febbraio 2020

Pensare non significa ripetere un pensiero altrui, aver sentito un pensiero in TV o averlo letto da qualche parte, e farlo proprio. Quello si chiama condividere pensieri, nella migliore delle ipotesi. Noleggiare pensieri, nella peggiore.

30 Gennaio 2020
EuroGendFor, ovvero: l’unica polizia che proprio non ci serve. Mi tocca fare una mini premessa storica. Mi laureai nei tardi anni ’90 con una tesi intitolata: “L’omicidio maniacale seriale: uno studio del fenomeno e un progetto operativo...

» Tutti i post del blog